Endorfine naturali

Discipline come lo Yoga, il Qi gong di cui le tecniche delle varie scuole di tai ji quan sono pregne, come epure la variante occidentale (Il training autogeno sintesi semplificata e spogliata dei contenti mistici fra Yoga e Qi gong ) favoriscono la produzione di endorfine e quindi del senso di benessere.
Oltre ad aumentare la tolleranza al dolore le endorfine sono responsabili del:
senso di appagamento che insorge dopo un rapporto sessuale
controllo dell’appetito e dell’attività gastrointestinale
la termoregolazione
la regolazione del sonno
la regolazione del ciclo mestruale
e la secrezione di altri ormoni come GH, ACTH, prolattina, catecolamine e cortisolo
Le endorfine hanno la capacità di regalare piacere, gratificazione e felicità aiutando a sopportare meglio lo stress. Riduzione di ansia, arrabbiature e controllo dell’appetito sono ulteriori proprietà benefiche delle endorfine che hanno tra l’altro anche un potente effetto analgesico nella ridotta percezione del dolore. La scienza ha confermato di l’interazione di queste sostanze con altri ormoni e neurotrasmettitori è alla base di numerosi aspetti della sfera psicologica e sessuale degli esseri umani e probabilmente anche degli Discipline come lo Yoga, il Qi gong di cui le tecniche delle varie scuole di tai ji quan sono pregne, come epure la variante occidentale (Il training autogeno sintesi semplificata e spogliata dei contenti mistici fra Yoga e Qi gong ) favoriscono la produzione di endorfine e quindi del senso di benessere.
ma cosa sono le endorfine? Queste sostanze sono preposte alla sensazione di ben essere e ben stare prodotte naturalmente dal nostro corpo.
Le endorfine sono polipeptidi prodotti dal cervello caratterizzati da una potente attività analgesica per alcuni aspetti ed eccitante per altri. La loro azione è simile alla morfina e ad altre sostanze oppiacee senza procurarne gli effetti collaterali. Nonostante questo somigliano molto agli oppiacei per il tipo di analgesia indotta.
Attualmente si distingono attualmente quattro distinte classi di endorfine, dette rispettivamente “alfa”, “beta”, “gamma” e “delta”.
Queste sostanze sono sintetizzate nell’ipofisi, a livello surrenale e in alcuni tratti dell’apparato digerente. Questi peptidi hanno i loro recettori in varie zone del sistema nervoso centrale ove si concentrano soprattutto nelle aree deputate alla percezione dolorifica.
Il rilascio delle endorfine in circolo avviene in particolari circostanze come ad esempio l’attività fisica, durante terapie analgesiche come l’agopuntura, la coppettazione, l’elettrostimolazione e il massaggio sportivo.
L’attività delle endorfine nel controllo delle attività nervose è stato studiato ed il ruolo di queste sostanze per certi aspetti ha ancora delle lacune.
L’endorfine sono importanti regolatrici dell’umore. Durante situazioni particolarmente stressanti il nostro organismo cerca di difendersi rilasciando endorfine che da un lato aiutano a sopportare meglio il dolore e dall’altro influiscono positivamente sullo stato emotivo.
Alcune droghe, come l’eroina, creano forte dipendenza, proprio a causa dell’inibizione che esse creano sulla produzione endogena di endorfine. All’interno del nostro organismo l’eroina si sostituisce infatti al ruolo naturale di queste sostanze inibendone la produzione. Quando si sospende l’assunzione di questa micidiale droga, i livelli plasmatici di endorfine sono estremamente bassi e ciò si correla al senso di stanchezza, insoddisfazione e malessere generale che porta il drogato a ricercare una nuova dose; da quì nasce la vera dipendenza.
Fitback positivi nella pratica del tai ji generano gratificazione attraverso la produzione di endorfine. Le endorfine come si evince dalla parola sono delle sostanze affini alle morfine ma prodotte all’interno del nostro corpo. Si tratta di ormoni prodotti dal cervello, queste sostanze ovviamente essendo autoprodotte non hanno le controindicazioni dei composti dopanti artificiali. Le endorfine si producono anche dopo un’approvazione, una carezza, un abbraccio,un bacio, una musica gradevole, l’attività fisica ecc. Le endorfine hanno una potente azione analgesica e stimolante. Per ora si distinguono dome scritto sopra, quattro tipi di sostanze endorfiniche o classi: alfa, beta, gamma e delta la produzione avviene fra il surrene parte dell’apparato digerente e nell’ipofisi; si tratta di peptidi con numerosissimi terminali recettori sparsi per tutto il sistema nervoso. Le endorfine non servono solo a lenire la sensazione del dolore che in natura ha una sua funzionalità ma servono ala senso di appagamento nei rapporti sessuali, regolazione dell’apettito, regolazione del sonno, della temperatura, aiutano la secrezione di altri ormoni tipo: GH, ACTH, prolactina, calecotamine, cortisolo e naturalmente nelle donne la produzione del latte. Le endorfine non danno assuefazione ma tendono a diminuire il loro effetto in un tempo limitato, in fondo anche da un punto di vista psicologico filosofico, la felicità è per definizione “Effimera” Si tratta di una sensazione che presesenta una specie di picco emotivo, difficile da mantere nel tempo, se non sotto forma di ricordo, normalmente non si trova questa emozione se si rimane in una zona di confort, qualsiasi sia l’attività in questione, e solo quando avviene un cambiamento da noi considerato positivo si hanno stimoli di tipo endorfinico. il segreto è nel cambiamento e nel costante lavoro magari graduale del cambiamento. La costanza nel cambiamento a livello fisiologico riferito all’attività fisica è di fatto l’allenamento.