Didattica

In questa pagina si possono studiare attraverso disegni fotografie e video le numerose forme codificate che fanno parte del nostro studio, un aiuto concreto per gli allievi della nostra scuola ma anche a tutti i praticanti in qualsiasi parte del mondo si trovino, certo lo studiare attraverso disegni e video non sostituisce il maestro come, a scuola il libro non sostituisce l’insegnante.

教学档案
Prima di praticare occorre prendere coscienza delle caratteristiche di ogni stile, che sia tradizionale o moderno, una delle peculiarità visive che salta subito agli occhi dell’osservatore esterno é il colore e la fattura dell’abbigliamento degli atleti che si cimentano nelle forme e nei combattimenti simulati “duan lian” Infatti se per quanto riguarda i combattenti si usano più o meno le stesse protezioni di altri sport da combattimento distinguendoli fra loroattraverso il differente colore, nella fattispecie Rosso e Nero, nelle forme gli stili del Nord hanno colori vivaci cangianti estremamente vistosi spesso in seta o di poliacetato, molto lenti, larghi e leggeri si da permettere un ampio range delle articolazioni necessario per le tecniche specifiche. Gli stili del Sud invece anche talvolta possono essere di colore vivace prediligono il colore nero, inserti in pelle, braccioli strigi polsi, disegni di tiri o draghi sulla casacca, le maniche sono spesso corte se non del tutto assenti a permettere movimenti potenti con le braccia ed evidenziarne la gestualità.
Nel Wu Shu Kung Fu Moderno il vestiario del Nord é associabile al Chang Quan, Pugno Lungo, Gun Shu, Bastone del Nord, Dao Shu Sciabola del Nord, Jian Shu, Spada , Qiang Shu Lancia del Nord.
Il modo di vestire del Sud é applicabile per il Nan Quan Pugno del Sud , Nan Gun, Bastone del Sud e Nan Dao, sciabola del Sud.
Per quanto riguarda il Tai Qi Quan e le sue armi i colori prevalentemente usati sono il bianco, tutte le tinte pastello possibilmente chiare, i vestiti sono estremamente comodi e leggeri i puristi usano il cotone pettinato che fà l’effetto della seta permettendo la traspirazione e quello che i praticanti definiscono il fluire del Qi.

Graduazione:

La graduazione nella nostra scuola adotta il sistema riconosciuto da F.I.W.U.K. – E.W.F. – I.W.U.F. si adottano fasce colorate per diverso livello di apprendimento, il passaggio da uno all’altro si ottine superando un esame di verifica. Il grado si chiama, Ji, ci sono 6 livelli decrescenti dal sesto con la fascia bianca al primo color rosso.
la federazione per i programmi e gli esami all’interno delle scuole lascia ampia delega, vi sono maestri che insegnano solo combattimento sportivo, altri che si dedicano al chang quan o nan quan, inoltre c’é tutto il mondo del tai qi quan, la nostra attività ad esempio é rivolta a tutte queste specialità.
6° Ji Colore Bianco é il grado dello studente appena entrato in palestra.
5° Ji Colore Giallo lo studente supera l’esame sui fondamentali di forma e combattimento
4° Ji Colore Arancio conoscenza delle prime forme articolate e combattimento limitato.
3° Ji Colore Verde inizio delle forme codificate, combattimento limitato con proiezioni.
2° Ji Colore Blu codificate e combattimento libero.
1° Ji Colore Rosso esame generale.
Dopo il livello di Primo Ji  gli esami devono essere fatti davanti ad una commissione federale composta da maestri esterni per assegnare sia il grado denominato, Duan e la qualifica: istuttore, allenatore e maestro di vario livello non chè l’ammissione alla carriera di arbitro.
i duan sono 10 e vanno da 1 a 9.
Questo modo di evidenziare il grado di conoscenza degli allievi cono le fasce é da considerarsi relativamente recente, in Cina come nel resto del mondo la cintura serve per tenere sù i pantaloni, nei sitemi famigliari e nei monasteri il contatto dei maestri con gli allievi era così stretto che non ci potevano essere dubbi, adesso con l’avvento e lo sviluppo del settore sportivo é nata l’esigenza di classificazioni dettagliate e riscontrabili da chiunque sia nel settore.
Se non erro il primo che introdusse il sistema di cinture nelle arti marziali con i colori fu Jigoro Kano per il Judo derivazione sportiva dell’arte marziale Jiujitzu.
Per quanto riguarda il Wu Shu ogni paese ha le sue piccole differenze nel presentare le sue graduazioni ma la I.W.U.F.  probabilmente si allinerà alla classificazione A.C.W.  la potente federazione  cinese che ha inserito in concomitanza delle fasce anche dei loghi distintivi, divisi per tre gruppi, l’ aquila fino al terzo Duan, la trigre fino al sesto Duan e il drago per le ultime tre. Gli animali dei loghi cambiando colore definiscono esattamente il livello del maestro che si ha di fronte.


		
				
		
			

Lascia una risposta