Video

Il maneggio delle due sfere é una pratica assimilabile alla sezione del qi gong terapeutico e della prevenzione. S itratta di una sorta di automassagio ottenuto facendo roteare all’interno della mano due sfere del diametro di circa 5 cm, queste sfere sono in genere di metallo e nunite di un sitema sonoro che nuta all’aumentare della frequenza di manipolazione. Le sfere da manipolazione sono poco costose, si trovano facilmente sul mercato in genere vengono effigiate con immagini di drago, tigre o fenice. Il suono ha anch’esso una sua valenza rilassante per via delle frequenze utilizzate. Diciamo che per la medicina ufficiale occidentale gli viene attribuito sicuramente una valenza nell’aumento della microcircolazione nella mano, per cui se ne consiglia l’utilizzo contro la rigidità articolare, il rinforzamento delle dita e la concentrazione mentale. Nella medicina tradizionale cinese si considerano molti più benefici. Infatti secondo la tradizione cinese, ogni dito è abbinato ad un organo e muovendo le dita si “massaggiano” gli organi e viene stimolata l’energia vitale. Energia che si muove attraverso i circuiti energetici del corpo (meridiani).
Quando l’energia fluisce armonicamente nei meridiani, si favorisce salute e rigenerazione fisica, si rinforzano tutti gli organi ed il sistema cardiovascolare, il corpo diventa più resistente, e aumenta la concentrazone mentale. Ogni occlusione energetica viene spazzata via.
Le sfere si manipolano cambiando la rotazione, prima in un senso e poi nell’altro, Vuotare la mente ed ascoltare il suono delle sfere che rotolano all’interno della mano.
Le note storiche sulla creazione di questi oggetti affondano come al solito nel mito, dinastia Han, verosimilmente all’inizio si usavano degli oggetti che in natura hanno già una forma sferica come particolari frutti: dalle noci ai lichi.

Visita anche i menu relativi a questa pagina: