San Jie Gun

Il bastone snodato in tre pezzi unito da catene é una ulteriore evoluzione e tratti d’unione fra quello a due sezioni e le catene vere e prorpie nonchè fruste e corde con dardo. Come elemento distrattivo le catene possono essere munite di anelli ciechi con l’inuca funzione di fare rumore durante l’evoluzione. Il bastone a tre pezzi è un’arma ovviamente derivata da un attrezzo agricolo, leggero, veloce e reattivo si presta anche efficacemente a tecniche difensive, tuttavia è utilizzabile in spazi aperti e non a distanza ravvicinata, anzi diventa efficace per la sua particolarità di colpire rimanendo in sicurezza. in genere è costruito con legno di rattan o ligustro. il modo di muovere il san jie gun è riconducibile all’atteggimento in uso negli stili tai ji, i movimenti devono essere rotondi per controllarli e frustati per andare a segno, l’atleta deve sentire l’attrezzo con la propriocezione più che vedere come lo muove, la sua velocità angolare infatti è tale da ingannare il sistema visivo umano. Ci sono dei geni che vedendo da un altro punto di vista affermano che si tratta semplicemente di una elaborazione del bastone, peccato che se lo muovi con la modalità di un oggetto rigido te lo dai in testa. Le evoluzioni di quest’arma sono simili a quelle del bastone ma concepite pensando di avere un’oggetto snodato, qualsiasi movimento brusco si ritorce contro l’esecutore.

Quì sotto alcuni tutorial base per l’approccio al maneggio dell’attrezzo: