Graduazioni

La graduazione nella nostra scuola adotta il sistema riconosciuto da F.I.W.U.K. – E.W.F. – I.W.U.F. si adottano fasce colorate per diverso livello di apprendimento, il passaggio da uno all’altro si ottine superando un esame di verifica. Il grado si chiama, Ji, ci sono 6 livelli decrescenti dal sesto con la fascia bianca al primo color rosso.
la federazione per i programmi e gli esami all’interno delle scuole lascia ampia delega, vi sono maestri che insegnano solo combattimento sportivo, altri che si dedicano al chang quan o nan quan, inoltre c’é tutto il mondo del tai qi quan, la nostra attività ad esempio é rivolta a tutte queste specialità.

Durante la pratica delle tecniche Tai Qi Quan non é necessario indossare la fascia distintiva, in quanto se troppo stretta non consente alle cosidette energie sottili di scorrere, anche durante le competizioni se qualche volta viene penalizzato l’atleta che non l’ha per le forme esterne, nel settore Tai Qi non é richiesta.
6° Ji Colore Bianco é il grado dello studente appena entrato in palestra.
5° Ji Colore Giallo lo studente supera l’esame sui fondamentali di forma e combattimento
4° Ji Colore Arancio conoscenza delle prime forme articolate e combattimento limitato.
3° Ji Colore Verde inizio delle forme codificate, combattimento limitato con proiezioni.
2° Ji Colore Blu codificate e combattimento libero.
1° Ji Colore Rosso esame generale.
Dopo il livello di Primo Ji  gli esami devono essere fatti davanti ad una commissione federale composta da maestri esterni per assegnare sia il grado denominato, Duan e la qualifica: istuttore, allenatore e maestro di vario livello non chè l’ammissione e relativa graduazione alla carriera di arbitro.
I Duan  vanno da 1 a 9.
Questo modo di evidenziare il grado di conoscenza degli allievi cono le fasce é da considerarsi relativamente recente, in Cina come nel resto del mondo la cintura serve per tenere sù i pantaloni, nei sitemi famigliari e nei monasteri il contatto dei maestri con gli allievi era così stretto che non potevano essere dubbi, adesso con l’avvento e lo sviluppo del settore sportivo é nata l’esigenza di classificazioni dettagliate e riscontrabili da chiunque sia nel settore.
Se non sbaglio il primo che introdusse il sistema di cinture nelle arti marziali con i colori fu Jigoro Kano per il Judo derivazione sportiva dell’arte marziale Jiujitzu, poi fu la volta del Karate e alla spicciolata di tutti gli altri.
Per quanto riguarda il Wu Shu ogni paese ha le sue piccole differenze nel presentare le sue graduazioni ma la I.W.U.F.  probabilmente si allinerà alla classificazione A.C.W.  la potente federazione  cinese che ha inserito in concomitanza delle fasce anche dei loghi distintivi, divisi per tre gruppi, l’ aquila fino al terzo Duan, la trigre fino al sesto Duan e il drago per le ultime tre. Gli animali dei loghi cambiando colore definiscono esattamente il livello del maestro che si ha di fronte. Il Tai Qi Quan con la sua maggiore diffusione su tutte le altre arti marziali cinesi vive anche in tante differenti nicchie culturali, federative e promozionali, grazie alla facilità di accesso per gli utenti di tutte le età almeno a livello intermedio da considerarsi a tutti gli effetti come esercizi terapeutici di Qi Gong.

Lascia una risposta